lunedì 29 febbraio 2016

GIADA - CRISTALLOTERAPIA

Le 10+1 cosa che sicuramente non sai sulla Giada



1) La Giada non è propriamente un minerale ma piuttosto un insieme di particolari minerali silicati (giadeite e nefrite).
2) La Giada è sempre stata considerata, specialmente nell'estremo oriente un potentissimo portafortuna anche a livello economico. La giada può essere utilizzata quindi come strumento per portare denaro nella nostra vita.
3) Il termine Giada (piedra de yjada) significa pietra dei lombi, infatti a livello fisico si dice che riesca a stimolare l'attività renale, mantenendo il giusto equilibrio tra acqua, sali ecc.... Sempre a livello fisico la Giada svolge una funzione stimolante su tutto il sistema nervoso e sulle ghiandole dette surrenali. Questa stimolazione riesce a rendere i riflessi particolarmente pronti.


4) A livello spirituale la giada porta l'individuo a condurre una vita indipendente e a spingerlo alla realizzazione di se stesso.
5) Portare una pietra di giada permette alla saggezza interiore di emergere e a combattere gli stati di pigrizia cronica.
6) La giada rafforza la capacità di prendere decisioni, stimola il nascere di nuove idee e ad essere il più intraprendenti possibili.
7) La pietra di Giada aiuta a ricordare i sogni fatti, a questo scopo è consigliato tenerla a contatto della fronte.
8) La Giada è particolarmente utile per coloro che soffrono i cambiamenti atmosferici, oltre a stabilizzare ed equilibrare notevolmente anche l'energia maschile e femminile di chi la indossa.


9) La varietà nera opera sul 1° chakra, la verde su quello del cuore, la lavanda sul 6° mentre quella bianca sul 7°.
10) Nell’antica Cina era una pietra sacra usata per fabbricare le urne in quanto si credeva avesse il potere di impedire la corrosione e di scacciare gli spiriti maligni.
10+1) La Giada può essere ricaricata riponendola su una lastra di shungite, su una famiglia di ametista o di cristallo di rocca. Può essere indicato anche un intervento di reiki, un bagno di sole o di luna. Quando la pietra inizierà a rompersi vuol dire che ha concluso il suo percorso al nostro fianco. E' questo il segnale che la pietra dovrà tornare da Madre Natura. Fatelo sempre liberandola in mare o in un corso d'acqua.
Ovviamente è bene ricordare che le pietre e i cristalli non possano essere in alcun modo considerate un’alternativa alle consuete cure mediche. L'utilizzo di tali informazioni e' sotto la responsabilità, il controllo e la discrezione unica del lettore.



Elementi della natura

Elementi della natura



Ogni sciamano ha un elemento della natura (acqua, terra, aria, fuoco) con il quale riesce ad instaurare un rapporto speciale.
Lo sciamano utilizza questi elementi per trasmutare le energie nocive durante le proprie guarigioni spirituali o per rafforzare il proprio potere personale.
E' molto importante quindi individuare quale elemento è più affine a voi. Per scoprirlo è consigliabile andare in luoghi deve poter entrare in contatto con gli spiriti degli elementi.
Per esempio, può essere utile sedersi sulla riva di un fiume, di un lago o perché no... del mare, per stabilire un legame con l'elemento acqua. Oppure per percepire l'elemento terra può essere adatto camminare a piedi scalzi in un prato o su un sentiero di un bosco.


E' importante in questa fase prestare attenzione alle vostre reazioni e a tutto ciò che provate e percepite.
Una volta che finalmente avete capito con quale elemento avete più affinità o che riesce a donarvi più vitalità, cercate di esporvi regolarmente al suo effetto per accrescere il vostro potere.
Se sapete effettuare il viaggio sciamanico potete fare un viaggio per incontrare gli spiriti degli elementi, conoscerli e instaurare un rapporto che sarà ogni giorno più intenso e profondo in modo da poter apprendere i loro insegnamenti.




Corso Sciamanesimo Angelico

14-15 Maggio 2016 

Corso Sciamanesimo Angelico


Nel Corso di Sciamanesimo Angelico i partecipanti impareranno ad esplorare il Mondo Superiore, dimora dei Maestri spirituali, delle divinità e di tutti gli angeli. Inoltre sarà possibile conoscere i proprio Angelo Custode e i imparare a comunicare con lui per richiedere aiuto, guida e protezione.

I nostri corsi sono a numero chiuso per garantire a tutti i partecipanti la massima attenzione e dedizione.

Per partecipare all'evento è obbligatoria l'iscrizione tramite il nostro sito web:
http://www.sciamanesimoangelico.it/

Programma del Corso

- Introduzione allo Simanesimo Angelico
- La Trance sciamanica per comunicare con gli Angeli
- Il Mondo Superiore e il Regno Angelico


Viaggio nel Regno Angelico

- Teoria e pratica del viaggio nel Regno Angelico
- Incontro con l'Angelo Custode


La Mesa Angelica e gli Arcangeli Maestri

- I Punti cardinali, i 4 elementi e gli Arcangeli Maestri
- Facoltà degli Arcangeli Maestri
- Come contattare gli Arcangeli Maestri
- La Guarigione Angelica

Per informazioni: 347 5435889
Email:
info@ilviaggiosciamanico.it

Per partecipare all'evento è obbligatoria l'iscrizione tramite il nostro sito web:
http://www.sciamanesimoangelico.it/corso_angelologia.html

INNO ALL'OTTIMISMO

INNO ALL'OTTIMISMO per iniziare la giornata alla grande, con una bella riflessione!!


SE HAI cibo in frigo, vestiti nell'armadio, un tetto sulla testa e un letto per dormire:
SEI PIU' RICCO DEL 75% DEL MONDO
SE HAI soldi in banca, un portafogli e qualche spicciolo:
SEI NELL'8% DEI PIU' RICCHI AL MONDO
SI TI SEI alzato stamattina più in salute che in malattia:
SEI PIU' FORTUNATO DEL MILIONE DI PERSONE CHE NON SOPRAVVIVERANNO ALL SETTIMANA
SE NON HAI mai provato il pericolo della guerra, l'agonia della prigione, della tortura o della fame:
SEI PIU' FORTUNATO DEI 500 MILIONI DI PERSONE CHE VIVONO QUESTO OGNI GIORNO
SE PUOI leggere queste poche righe:
SEI PIU' FORTUNATO DEI 3 MILIARDI DI PERSONE CHE NON SANNO FARLO

Erbe e piante usate nelle cerimonie dei Nativi Americani

Erbe e piante usate nelle cerimonie dei Nativi Americani


DESERT SAGE: è una varietà di artemisia tridentata che cresce nelle Praterie del Nord e nei deserti rocciosi. Si usa per "pulire" a livello spirituale. Con essa si eliminano negatività stagnanti, pesantezze emotive, ecc...
WHITE SAGE: Salvia tipica delle aride montagne del Sud della California. Anch'essa, come la Desert Sage, su usa per "pulire" a livello spirituale, per eliminare negatività stagnanti, pesantezze emotive, ecc...


SWEETGRASS: Erba "dolce" che si raccoglie nelle praterie del Nord America con una speciale cerimonia e che viene poi intrecciata per farla seccare. Questa pianta, secondo la tradizione, è in grado di attirare le cose buone.
CEDAR: Il cedro americano deriva da un grande arbusto comune nella regione del Sud Ovest. Si usa come protezione e per creare uno schermo contro le negatività.


LAVANDER: La lavanda selvatica viene spesso associata alla salvia per ottenere un effetto calmante e rilassante dove persone o ambienti sono in stato di tensione.
COPAL: Il copal (grande arbusto che si trova nel New Messico/Texas in giù fino alla foresta Amazzonica) viene anch'esso associato alla salvia per ottenere un'effetto energizzante dove persone o ambienti presentano un calo di energia o addirittura uno stato di apatia.


RADICE OSHA: Si mastica per curare il mal di gola e per schiarire la voce dei cantori durante le lunghe cerimonie tradizionali. Si usa anche nella capanna sudatoria.
KINNIKINNIK: Miscela di varie erbe selvatiche che si fuma nella sacra pipa. Si può anche usare nelle offerte cerimoniali.


YERBA SANTA: Erba usata nelle guarigioni tradizionali. Si può bruciare come incenso o stendere intorno al paziente poiché aiuta ad allontanare la malattia. Con questa erba si può fare anche un'infuso che funziona da potente espettorante.
E voi, nei vostri rituali utilizzate alcune di queste erbe?


I Vili - Carlo Castaneda

I Vili - Carlo Castaneda

I vili afferrano per le gambe chi è intento a volare. Si sentono meglio se tutti strisciano, li umilia che qualcuno possa osservarli da un piano a loro inaccessibile.

Carlos Castaneda
www.ilviaggiosciamanico.it




Arcangelo Raffaele (Raphael)

Arcangelo Raffaele (Raphael)


Ieri nella prima giornata del Corso di Sciamanesimo Angelico tra i vari viaggi angelici effettuati ne abbiamo sperimentato uno per incontrare l'Arcangelo Raffaele (Raphael).
L'Arcangelo Raffaele governa il secondo Cielo, Raquie e la ottava Sephirot dell'Albero della Vita, Hod.
Il suo nome significa "Dio guarisce".
Chiamato anche angelo della guarigione, questo Arcangelo viene invocato per guarire dalla malattia, difendere il sistema immunitario e lucidità di pensiero . 
La sua vibrazione divina agisce sugli studi, sulle comunicazioni, sui viaggi e sulle cause legali.
L'Arcangelo Raffaele governa la direzione Est.
Il suo elemento è l'aria, il suo colore è il giallo e il pianeta a lui associato è Mercurio.
Raffaele appare solitamente come un giovane dai profondi occhi azzurri, con riccioli biondi e vestito con una tunica gialla con finimenti in viola.
L'Arcangelo tiene in mano una bacchetta, simbolo dell'energia universale che si propaga nell'etere.


Associazioni e corrispondenze con l'Arcangelo Raffaele:
Elemento: Aria
Metallo: Mercurio
Numero: 8
Colori: giallo
Animali guida: farfalla, pappagallo, volpe e giraffa.
Pietre: agata, corniola, acquamarina e amazzonite.
Spezie: cumino, anice, pepe cubebe conosciuto come pepe di Giava
Incensi: sandalo e chiodo di garofano.
Fiori: Azalea, mughetto, erba dei dolori
Alberi: nocciolo, arancia, mirto, gelso
Virtù: comunicazione, meditazione, mediazione
Professioni: scrittore, agente, programmatore di computer, interprete, comunicatore, diplomatico, guaritore


martedì 23 febbraio 2016

Intuito e Sciamanesimo

Intuito e Sciamanesimo (L'importanza dell'intuito)


Tutti noi siamo dotati di intuito, alcuni lo chiamano fiuto, altri conoscenza interiore, per altri è un presentimento e per altri ancora è una percezione extrasensoriale, quel che è certo però è che lo abbiamo proprio tutti.
L'intuito può comunicare con voi in ogni momento ed è importante e prezioso come tutti gli altri cinque sensi. L'intuito può parlare a voi tramite sensazioni alla bocca dello stomaco, tramite vertigini, pelle d'oca o tramite una voce in un qualsiasi momento della giornata.
Siccome l'intuito non ha una base logica come gli altri sensi, si tende a trascurare la sua importanza o a negare la sua esistenza, quindi a sminuire la sua grande utilità.
Anche per molti scienziati l'intuito ha un ruolo fondamentale nella vita, basti pensare ad Einstein che diceva che la sola cosa preziosa è l'intuito.


Quello che solitamente chiamiamo intuito altro non è che l'unione del razionale, della mente conscia ai mondi spirituali, a quella che per lo sciamanesimo hawaiano è la ragnatela cosmica.
L'intuito è il miglior alleato nelle pratiche spirituali, è il miglior amico di ogni sciamano. L'intuito è spesso l'anello fondamentale in ogni guarigione sciamanica o di altra disciplina spirituale.
Uno sciamano, o in generale ogni terapeuta spirituale, può studiare ogni sorta di manuale, ogni erba e cristallo esistente, ogni tipo di rituale, ma sarà sempre il suo intuito a fare la differenza.
Imparate quindi ad ascoltare la vostra voce interiore, a seguire le vostre intuizioni o presentimenti. Date retta ai messaggi dei vostri sogni, dei vostri viaggi sciamanici e a far caso a tutte le coincidenze che vi capitano nell'arco della giornata, perché solo fidandovi del vostro intuito avrete la possibilità di sperimentare a pieno la vera magia della vita.


Il racconto dei tre setacci

Il racconto dei tre setacci



Conosci il test dei tre setacci?
Nell'antica Grecia Socrate aveva una grande reputazione di saggezza.
Un giorno un uomo andò a trovarlo e gli disse:
“Ascolta, devo raccontarti quel che ha fatto un tuo amico.”
“Ti interrompo subito” rispose Socrate: “Hai filtrato quello che mi devi dire attraverso tre setacci?”
Visto che l’uomo lo guardava perplesso aggiunse:
“Prima di parlare bisogna sempre passare quello che si vuole dire attraverso tre setacci. Il primo è quello della verità: hai verificato se è vero?”
“No, l’ho sentito dire e..”
“Bene, suppongo che tu l’abbia fatto passare almeno attraverso il secondo setaccio, quello della bontà: ciò che vuoi raccontare è buono?”
L’uomo esitò poi rispose: “No, purtroppo non è una cosa bella, anzi..”
“Mmm..” Disse Socrate “Vediamo comunque il terzo setaccio: è utile che tu mi racconti questa cosa?”
“Utile? Non esattamente..”
“Allora non parliamone più. Se quello che hai da dirmi non è né vero, né buono, né utile, perché voui dirmelo? preferisco non saperlo e ti consiglio di dimenticarlo anche tu..”
La storia dei tre setacci è un grande insegnamento, dobbiamo sempre riflettere prima di parlare male degli altri o ascoltare le maldicenze altrui.
Non sarebbe meglio mettere in pratica ogni giorno questo piccolo test? credo che molto probabilmente il mondo sarebbe un posto migliore.




lunedì 22 febbraio 2016

Cerchio Sciamanico - INCONTRO CON LE ONDINE - Spiriti Elementari dell'acqua

Cerchio Sciamanico - INCONTRO CON LE ONDINE

Spiriti Elementari dell'acqua


In questo cerchio andremo a conoscere gli Spiriti Elementali dell'Acqua per ampliare la conoscenza di questo meraviglioso elemento. 
Questo viaggio è utile per imparare ad usare le facoltà medianiche, per ricevere un aiuto spirituale su questioni sentimentali o per realizzare un progetto creativo.

Il cerchio è a numero chiuso. 

Superati i 14 partecipanti non sarà più possibile aderire all'evento. Questo cerchio è rivolto a persone che hanno già esperienza nella pratica sciamanica. Chi desidera portare un amico può contattarci telefonicamente o via e-mail. 

Chi vuole partecipare può inviarmi la conferma via e-mail a info@ilviaggiosciamanico.it

Un abbraccio e un sorriso

Giosuè.




sabato 20 febbraio 2016

Corso Sciamanesimo Angelico®

Corso Sciamanesimo Angelico®


Ciao a tutti,
vi volevamo informare che da oggi è online il nostro sito internet dello sciamanesimo angelico®.
Curiosi di sapere cosa è lo sciamanesimo angelico?
Lo Sciamanesimo Angelico è una disciplina che consente a chi la pratica di contattare il proprio Angelo Custode e gli Arcangeli Maestri, per ricevere protezione, guida e guarigione spirituale.
Lo Sciamanesimo Angelico utilizza delle sonorità ipnotiche per indurre uno stato di trance e raggiungere uno stato espanso di coscienza.
La trance sciamanica consente una rivelazione diretta con le entità angeliche.
La pratica dello Sciamanesimo Angelico ci permette di attingere al potere illimitato degli Arcangeli per ritrovare l'armonia, il benessere e la gioia di vivere.
Il potere personale che si riesce ad acquisire mediante la pratica non ha euguali, i sensi si amplificano, così come le nostre facoltà mentali.
Questo metodo semplice e immediato espande la nostra percezione e ci permette di attingere allo sconfinato potere dello Spirito ed entrare in comunione con l'Universo.






OTTO LEZIONI DI VITA - Secondo Albert Einstein

OTTO LEZIONI DI VITA - Secondo Albert Einstein


1) SEGUI LA TUA INTUIZIONE.
"La mente intuitiva è un dono sacro, la mente razionale è un fedele servo. Noi abbiamo creato una società che onora il servo e ha dimenticato il dono".
2) IMPARA AD ESSERE OTTIMISTA.
"E' meglio essere ottimisti e avere torto, che pessimisti e avere ragione".
3) SCEGLI DI ESSERE FELICE.
"Ogni minuto che passi arrabbiato perdi sessanta secondi di felicità".
4) SE VUOI PUOI.
"C'è una forza motrice più forte del vapore, dell'elettricità e dell'energia atomica: la volontà".
5) VIVI QUI E ORA.
"Non penso mai al futuro, arriva così presto....".
6) CAMBIA I TUOI PENSIERI E CAMBIERA' IL MONDO.
"Il mondo che abbiamo creato è il prodotto del nostro pensiero e dunque non può cambiare se prima non modifichiamo il nostro modo di pensare".
7) RICERCA L'EQUILIBRIO NEL MOVIMENTO.
"Saper vivere è come andare in bicicletta: per mantenere l'equilibrio non bisogna mai smettere di muoversi".
8) ADATTATI AI CAMBIAMENTI.
"La misura dell'intelligenza è data dalla capacità di cambiare quando è necessario".


Quando dici SI a qualcuno - Paulo Coelho

Quando dici SI a qualcuno - Paulo Coelho

Quando dici SI a qualcuno assicurati di non dire NO a te stesso

Paulo Coelho
www.ilviaggiosciamanico.it


lunedì 15 febbraio 2016

Preghiera per il Grande Spirito - Tatanka Mani

Preghiera per il Grande Spirito - Tatanka Mani 


" Oh Grande Spirito, la cui voce ascolto nel vento,
il cui respiro dà vita a tutte le cose.

Ascoltami; io ho bisogno della tua forza e della tua saggezza,
lasciami camminare nella bellezza,
e fa che i miei occhi sempre guardino il rosso e purpureo tramonto.

Fa che le mie mani rispettino la natura
in ogni sua forma e che le mie orecchie rapidamente ascoltino la tua voce.

Fa che sia saggio e che possa capire le cose che hai pensato per il mio popolo.

Aiutami a rimanere calmo e forte di fronte a
tutti quelli che verranno contro di me.

Lasciami imparare le lezioni che hai nascosto in ogni foglia ed in ogni roccia.
Aiutami a trovare azioni e pensieri puri per
poter aiutare gli altri.

Aiutami a trovare la compassione senza la opprimente contemplazione di me stesso.

Io cerco la forza, non per essere più grande del mio fratello,
ma per combattere il mio più grande nemico: Me stesso. Fammi sempre essere pronto a venire da te con mani pulite e sguardo alto.

Così quando la vita appassisce, come appassisce il tramonto,
il mio spirito possa venire a te senza vergogna".

Preghiera per il Grande Spirito
Tatanka Mani





Saggezza Indiana

Saggezza Indiana

Lascia che la vita che ti gira intorno, ti attraversi l'anima.

Saggezza Indiana




Proverbio Nativo

Proverbio Nativo

Dare la dignità all'uomo è all'origine di tutte le cose.

Proverbio




Io non ho mai rivendicato - Capo Giuseppe

Io non ho mai rivendicato - Capo Giuseppe

Io non ho mai rivendicato il diritto di poter fare con la terra quello che ritengo giusto.
L'unico che ha un tale diritto è colui che l'ha creata. 

Capo Giuseppe




Che cos'è la vita? - Piede di Corvo

Che cos'è la vita? - Piede di Corvo

Che cos'è la vita? 
Lo sfavillare di una lucciola nella notte,il respiro sbuffante di un bisonte nell'inverno ,la breve ombra che scorre sopra l'erba e si perde dentro il sole. 

Piede di Corvo




domenica 14 febbraio 2016

Ci fu un tempo.....

Ci fu un tempo.....


Ci fu un tempo in cui il nostro popolo copriva la terra,tanto quanto le onde di un mare increspato dai venti, coprivano i loro fondali coperti di conchiglie. 
Ora però questo tempo è passato e da molto e con esso è svanita anche la potenza e la forza di questa tribù.
Oggi queste cose sono tristi ricordi e basta.




Nascere uomo su questa terra

Nascere uomo su questa terra 


Nascere uomo su questa terra è un incarico sacro.
Abbiamo una responsabilità sacra,
dovuta a questo dono eccezionale che ci è stato fatto,
ben al di sopra del dono meraviglioso che è la vita 
delle piante,dei pesci,dei boschi,degli uccelli
e di tutte le creature che vivono sulla terra.
Noi siamo in grado di prenderci cura di loro.





Sapete che gli alberi parlano? - Tatanga Mani Assiniboine

Sapete che gli alberi parlano? - Tatanga Mani Assiniboine

Sapete che gli alberi parlano?Essi lo fanno!
Parlano tra di loro e loro vi parleranno,
se solo voi li ascoltate.
Il guaio dei bianchi è che loro non ascoltano!
E così non hanno mai ascoltato gli Indiani,
come non ascoltano le altre voci della natura.
Ma vi assicuro,gli alberi mi hanno insegnato molto:
sul tempo,sugli animali,sul Grande Spirito.

Tatanga Mani Assiniboine


sabato 13 febbraio 2016

Siamo stati generati dalla stessa forza - Toro Seduto

Siamo stati generati dalla stessa forza - Toro Seduto


La primavera è tornata,il sole ha abbracciato la terra,
presto vedremo i figli del loro amore,
ogni seme,ogni animale si è svegliato.
Anche noi siamo stati generati da questa grande forza.
Per questo crediamo che anche gli altri uomini e i nostri fratelli
animali,abbiano il nostro stesso diritto a vivere su questa terra.

Toro Seduto

L'indiano e la altre creature - Orso in piedi

L'indiano e la altre creature - Orso in piedi

L'indiano e le altre creature che erano nate qui
e che vivevano,avevano una madre in comune:la terra.
Egli era imparentato con tutto ciò che vive e riconosceva
a tutte le creature gli stessi diritti come a se stesso.
Quando era legato alla terra,egli l'amava e l'ammirava.

Orso in piedi - Lakota Sioux



Si pensa che - Saupaquant Wampanoag

Si pensa che - Saupaquant Wampanoag


Ovunque tra il nostro popolo, si pensa che il Creatore
e tutta la creazione ,sono un vasto e santo mistero:
ma questo mistero, può parlare ai nostri cuori
se noi siamo preparati e se ascoltiamo.

Saupaquant Wampanoag


Ogni cosa - Saupaquant Wampanoag

Ogni cosa - Saupaquant Wampanoag

Ogni cosa è sacra,
ogni cosa è viva,
ogni cosa ha una coscienza,
ogni cosa ha uno spirito.

Saupaquant Wampanoag



Differenza di comportamento - Orso in piedi

Differenza di comportamento - Orso in piedi


C'è una grande differenza tra il comportamento degli Indiani
e quello dei bianchi,per quanto concerne il rapporto con la natura:
l'uno divenne difensore e protettore della natura,
l'altro il suo distruttore.

Orso in piedi - Lakota Sioux


Quando la terra fu creata - Haudenosaunee

Quando la terra fu creata - Haudenosaunee


Quando la terra fu creata con tutti gli esseri viventi,
l'intenzione del Creatore non era di renderla vivibile,
solamente agli uomini.
Siamo stati messi al mondo assieme ai nostri fratelli e sorelle,
quelli che hanno quattro zampe,quelli che volano e quelli che nuotano.
Tutte queste forme di vita,anche il più sottile filo d'erba 
e il più possente degli alberi,formano con noi una grande famiglia.
Tutti siamo fratelli e allo steso modo importanti su questa terra.

Haudenosaunee - Iroches

L'uomo bianco - Orso in piedi

L'uomo bianco - Orso in piedi

Non conosco alcuna specie di pianta,
uccello o animale che non si sia estinta,
dopo l'arrivo dell'uomo bianco.
L'uomo bianco considera la vita naturale
degli animali,come quella del nativo
su questo continente:come un fastidio.
Non c'è alcun termine nella nostra lingua,
con il significato di"fastidio".

Orso in piedi - Lakota Sioux




Il FRAMMENTO DI UNO SPECCHIO

Il Frammento di uno specchio


Un professore terminò la lezione, poi pronunciò le parole di rito: "Ci sono domande?".
Uno studente a quel punto gli chiese: "Professore mi sa dire quale è il significato della vita?".
Qualcuno tra i presenti che si apprestava ad uscire, si mise a ridere. 
Il professore guardò a lungo lo studente, chiedendo con lo sguardo se fosse una domanda seria. Comprese che lo era. "Le risponderò", disse.
Mise una mano in tasca dei pantaloni ed estrasse il portafoglio da dove tirò fuori uno specchietto rotondo, non più grande di una moneta.
Poi disse: "Ero bambino durante la guerra. Un giorno, sulla strada, vidi uno specchio andato in frantumi. Ne conservai il frammento più grande. Eccolo è questo qua. Cominciai a giocarci e mi lasciai incantare dalla possibilità di dirigere la luce riflessa negli angoli bui dove il sole non brillava mai: buche profonde, crepacci, ripostigli. Decisi allora di conservare il piccolo specchio.
Diventando uomo finii per capire che non era soltanto il gioco di un bambino, ma la metafora di quello che avrei potuto fare nella vita. Anch'io sono il frammento di uno specchio che non conosco nella sua interezza. Con quello che ho, però, posso mandare luce - la verità, la comprensione, la bontà, la tenerezza - nei posti
bui e nascosti del cuore degli uomini e cambiare qualcosa in ognuno di loro.
Mi piace pensare che forse altre persone vedranno e faranno altrettanto. In questo, per me, sta il significato della vita."